Da Andrea Mantelli

Vengo a conoscenza della scomparsa di Helen Hodgman dall'amica Valentina di Viceversa.publishing, a cui va il grande merito di aver fatto conoscere una scrittrice importante al pubblico italiano. Ho avuto il privilegio di lavorare come supervisore alla bella traduzione di "Jack&Jill" di Valentina, ed è stato appassionante immergermi nel lessico di un'autrice dotata di un'impronta stilistica innovativa e totalmente personale. Raramente nella mia lunga frequentazione di testi editi e inediti mi sono imbattuto in una scrittura così "unica" e immediatamente riconoscibile: scabra, frasi e dialoghi scavati all'osso, sentimenti "fotografati" da poche, perfette parole. "Jack&Jill" è davvero un libro di grande fascino, incastonato come una gemma letteraria nel vasto e implacabile paesaggio australiano.


0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti